Zero Infinito (Rifermentato in bottiglia) |Pojer e Sandri| Vino Fivi

In poche parole

, , ,

Colore

Metodo di spumantizzazione

Dosaggio

Regione

Tipologia

Denominazione

Vitigno

Grado alcolico

Agricoltura

19,50 

11 disponibili

  • Produttore

    Annata

    Formato

    Vignaiolo

    Vinificazione

    Affinamento

    Terreno

    Resa per ettaro

    Produzione annua

    Fascia di prezzo

  • Siamo in Trentino che con il 30% è una delle maggiori regioni in Italia produttrici di vino spumante. È il 1975 quando Mario Pojer e Fiorentino Sandri iniziano la loro avventura con solo 2 ettari di terreno vitati. Guidati dal loro motto “energia ed entusiasmo” in pochi anni arrivano a 30 ettari di superficie sulla collina di Faedo tra la valle dell’Adige e la val di Cembra. Territorio e tecnologia guidano la crescita dell’azienda Pojer e Sandri nella creazione di vini emblematici del territorio e dalla spiccata personalità. La filosofia dell’azienda è legata ad una vinificazione pura, dove il punto di arrivo è la totale esclusione della chimica dai passaggi produttivi e dove il rapporto tra l’uomo e la terra diventa sempre più intimo e profondo.
    La lunga esposizione al sole, il tipo di terreno e l’ora del Garda (una mite ventilazione presente durante le giornate estive) rendono unico questo territorio particolarmente vocato per la viticoltura.
    Il vigneto da cui provengono le uve con cui viene fatto lo Zero Infinito è Maso Rella a Grumes in alta Val di Cembra (800/900 m. s.l.m.) in una posizione molto ventilata. Al mattino arrivano da nord i venti della Val di Fiemme e Fassa, al pomeriggio da sud l’Ora del Garda.
    L’azienda Pojer e Sandri fa parte della FIVI, Federazione Italiana dei Vignaioli Indipendenti e vinifica solo uve di proprietà. Anche i processi di produzione ed imbottigliamento avvengono all’interno della cantina.
    La vinificazione avviene con il cosiddetto Metodo Ancestrale o Rifermentato in bottiglia, un procedimento che si colloca a metà tra Metodo Classico e Metodo Charmat. Dopo una leggera pressatura delle uve per estrarre i lieviti segue la fermentazione in serbatoi di acciaio a temperatura controllata. A un certo punto la fermentazione viene rallentata e poi interrotta in modo da conservare una quantità di zuccheri necessaria a far ripartire la fermentazione senza altre aggiunte di zuccheri e lieviti. Il vino viene poi imbottigliato e chiuso con il tappo a corona dove rifermenta. Non viene effettuata la sboccatura quindi il vino si presenta torbido oppure limpido con un deposito sul fondo.

  • Lo spumante Zero Infinito di Pojer e Sandri è un Metodo Ancestrale prodotto con un’uva che si chiama Solaris che è una varietà ottenuta in Germania nel 1975 incrociando diverse piante che la rendono una pianta resistente alle principali malattie. Il nome Zero Infinito deriva dalla scelta produrre questo vino con un impatto chimico pari a zero, questo sia in vigna che in cantina. È il risultato di un “esperimento” durato 39 vendemmie per arrivare alla trasformazione del frutto in un vino “puro”.
    Il vino si presenta con un bel colore giallo paglierino. Al naso è floreale e fruttato. Profumi di fiori di montagna e frutta fresca come la mela golden danno subito l’idea di un vino di grande freschezza. In bocca è succoso e fragrante. Dissetante.
    Da decantare e bere limpido oppure da mescolare per assaporare la versione più rustica.