Vermentino di Sardegna 2021 |Antonella Corda| Vino Fivi

In poche parole

, ,

Colore

Regione

Tipologia

Denominazione

Vitigno

Grado alcolico

Agricoltura

17,50 

6 disponibili

  • Produttore

    Annata

    Formato

    Vignaiolo

    Vinificazione

    Affinamento

    Terreno

    Densità Impianto

    Fascia di prezzo

  • L’origine di questo vitigno è alquanto incerta. Pare che sia arrivato in Italia partendo dalla Spagna e passando attraverso la Francia. Mentre ci sono altre fonti che sostengono sia stato portato in Italia dagli Arabi. Quello che sappiamo per certo è che in Italia ha trovato un habitat perfetto nelle sue diverse sfumature. Lo troviamo in Liguria, Toscana ma soprattutto in Sardegna è il vino a bacca bianca principe della regione. Nel caso del Vermentino di Antonella Corda siamo nel sud ovest della Sardegna, precisamente a Serdiana dove l’azienda si estende per 40 ettari di cui 15 vitati a Vermentino, Cannonau e Nuragus.
    Antonella Corda, cresce in una famiglia che da cinque generazioni opera nel settore vinicolo e sin da piccola assorbe la passione e l’esperienza della sua famiglia. Nel 2010 crea la sua azienda vinicola coniugando la sua visione giovane e moderna con gli aspetti più importanti della tradizione e della passione che le è stata tramandata.
    L’azienda Antonella Corda fa parte della FIVI, Federazione Italiana dei Vignaioli Indipendenti e vinifica solo uve di proprietà. Anche i processi di produzione ed imbottigliamento avvengono all’interno della cantina.
    Le uve per la produzione del Vermentino di Sardegna provengono in parte dal vigneto Mitza Manna che si estende per 6 ettari a 200 metri sul livello del mare e dal vigneto Mitza S’Ollastu, al confine con il comune di Ussana.
    L’incrocio delle uve di questi due vigneti permette di coniugare la componente di freschezza e florealità del vigneto Mitza Manna con il carattere deciso e genuino proveniente dal vigneto Mitza S’Ollastu.

  • Il Vermentino di Sardegna dell’azienda Antonella Corda è un vino bianco composto da Vermentino di Sardegna in purezza. È un vino autentico e sincero.

    La vendemmia, completamente manuale avviene nella prima decade di settembre. Dopo di che abbiamo una vinificazione in acciaio e un affinamento in acciaio sui lieviti.

    Da colore giallo paglierino brillante, al naso è intenso e fragrante. Richiama i profumi del mediterraneo. In bocca una bell’acidità smorza i toni caldi e la morbidezza.

    Si abbina con i primi piatti a base di pesce e con aperitivi di mare e non.
    Da gustare bello fresco a 10/12 gradi in un calice classico.