Tintilia del Molise 2016 |Claudio Cipressi| Vino Fivi

In poche parole

, , ,

Colore

Regione

Tipologia

Denominazione

Vitigno

,

Grado alcolico

Agricoltura

20,50 

4 disponibili

  • L’azienda agricola vinicola Claudio Cipressi si trova a San Felice del Molise in provincia di Campobasso, dove Claudio Cipressi coltiva 15 ettari vitati con uve autoctone, 12 ettari di Tintilia, 1,5 di Montepulciano, 1 di Falanghina e 0,5 di Trebbiano. Il vino rappresenta per Claudio Cipressi il mezzo per valorizzare la sua terra d’origine, il Molise. Una regione ancora poco conosciuta che conserve un paesaggio incontaminato, prodotti d’eccellenza e tante potenzialità. Le vigne, poste a 600 metri d’altezza fanno parte di un contesto millenario, legato alla natura che si divide tra paesi arroccati e scenari da fiaba. Èd è ancora la natura che detta i ritmi.

    Il massimo rispetto per l’ambiente e la natura si è tradotto in modo quasi naturale in una coltivazione biologica in vigna che dal 2014 ha coinvolto anche la cantina. Le uve in fase di vendemmia vengono selezionate per singolo grappolo. In cantina si lavora in modo tradizionale cercando di essere meno invasivi possibile, lavorando sulle temperature dei mosti e sull’uso del legno per ossigenare il vino senza alterare le proprietà del frutto, valorizzando la personalità di ogni vitigno.

    L’azienda Claudio Cipressi  fa parte della FIVI, Federazione Italiana dei Vignaioli Indipendenti e vinifica solo uve di proprietà. Anche i processi di produzione ed imbottigliamento avvengono all’interno della cantina.

    a.

  • La Tintilia Settevigne di Claudio Cipressi è un vino rosso composta da uve Tintilia in purezza.

    Vitigno autoctono molisano, ha rischiato la scomparsa verso la metà del 1800 a favore di altri vitigni molto più produttivi. Nel corso degli anni novanta è stato riscoperto e valorizzato ad opera di alcuni vignaioli tra cui Claudio Cipressi, tanto che la Doc Tintilia del Molise è molto recente e risale al 2011.

    La vendemmia con accurata cernita dei grappoli avviene in modo manuale e raccolta in cassetta nella prima metà di ottobre. La vinificazione avviene in acciaio a temperatura controllata che non supera i 25/28°con una macerazione sulle bucce di minimo 12 giorni. Il vino affina poi in acciaio 24/36 mesi e altri 6 mesi in bottiglia.

    Dal colore rosso brillante con riflessi tendenti al granato, al naso si esprime con note balsamiche e speziate. In bocca è pieno e morbido, rotondo e avvolgente.

    Perfetto con arrosti e formaggi di media stagionatura, si consiglia di servirlo a 16/18° in un calice classico.

    co